Villa Torranca

Nella cornice incantevole della bellissima campagna umbra,
immersa tra olivi e querce secolari, sorge Villa Torranca,
luogo incantato dove svolgere il vostro evento da favola.

Il castello di Torranca, Balia Turris Ranche, è stato da sempre un importante centro economico e strategico per i territori di Assisi e Perugia per la posizione dominante la valle del Chiascio e le relative vie di accesso.

Il suo nome appare già nel censimento del comune di Assisi del 1232, quando Torranca contava ben 62 famiglie e un molino sul Chiascio. Il castello e i suoi terreni appartengono ad Assisi fino al 1318 quando, temendo la prepotenza di Perugia vittoriosa nella guerra contro Assisi, si da ai perugini insieme a Valfabbrica e S.Gregorio. La pace tra le due città ha breve durata, tanto che nel 1414 sono nuovamente in guerra e Torranca deve subire la rabbia dei perugini che distruggono il castello. Gli assisani nel 1417 ricostruiscono Torranca, ma il castello cade di nuovo in mano a Perugia che elegge il nuovo castellano, il quale, malvisto da Assisi viene cacciato forse ad opera degli abitanti di Palazzo.

I perugini si avvalgono anche dell'intercessione del Papa per risolvere la disputa ma visto che neppure l'intervento del pontefice riesce a fare giustizia nel 1497 scoppia una nuova guerra tra le due città. Torranca torna tra i possedimenti di Assisi che nel 1380 si fa carico del pagamento di 10 militi a difesa del castello agli ordini di Cola di Cagno, ma poco tempo dopo lo perde sempre a causa degli scontri con Perugia. Nel 1385 le due città si trovano unite nel cacciare da Torranca e Torchiagina Guglielmo di Carlo capo dei presidi e già signore di Perugia.

Il castello subisce la definitiva distruzione durante la guerra che oppose Perugia ad Urbino, quando i notabili perugini riuniti a Torranca furono sorpresi dagli urbinati che incendiarono il castello. Ora dell'antico edificio restano, ben evidenti, gran parte delle mura di cinta e parti delle antiche costruzioni restaurate e inglobate nella nuova imponente struttura. Il senso di libertà, la sua panoramica sulla valle del Chiascio, l'aria collinare fresca e pura, ne fanno un luogo non più di lotte e di contese, ma di riposo e di ristoro.

Nel verde contesto dei nostri meravigliosi panorami si consumerà la felicità di un giorno meraviglioso

In uno scenario unico e suggestivo, dove la solare e colorata atmosfera del giorno si trasforma di sera in un magico sogno acceso dalle mille luci della splendida Perugia, opera la famiglia Ceccarani, per la terza generazione al servizio degli sposi.

La passione tramandata da tale tradizione gastronomica con amore e professionalità, garantisce la qualità dei ricevimenti, donando il piacere di ricordare per sempre un giorno davvero speciale, in cui si accendono le speranze ed i sogni di tutta una vita. Massima attenzione viene dedicata alla cura di tutti quei particolari che, nel loro insieme, renderanno indimenticabile il vostro giorno più bello.

Ciò significa ricerca del particolare nell’atmosfera dell’accoglienza, nell’ambiente curato con raffinatezza e semplicità, nell’allestimento dei nostri affascinanti buffets, trionfo di colori e di sapori.

I nostri menù contengono piatti genuini e naturali (grazie anche all’utilizzo dell’olio exta vergine di oliva prodotto nella nostra tenuta) quanto prelibati, ricercati ed elegantemente presentati, per la soddisfazione dei palati dei vostri graditissimi ospiti. Nel verde contesto dei nostri meravigliosi panorami si consumerà la felicità di un giorno meraviglioso, di cui noi, con onore, saremo consiglieri, responsabili curatori e spettatori discreti.